Yelena Gavrilko

Il cortometraggio (GIRLFRIENDS), “dedicato agli amici che diamo per scontati”, parla della storia diuna amicizia contronatura tra un pesce ed un pescatore, un rapporto surreale esimbolico di grande forza emotiva e poetica. Si tratta dell'opera prima di YelenaGavrilko, ennesima esponente di un panorama che in Unione Sovietica ha espressomolte autorità al femminile.In quest'adattamento di un racconto americano tradizionale, la direttrice russa animada sola i suoi personaggi e questo consente uno stile uniforme ed abbastanzapersonale al film. Storia preziosa e delicata di un'amicizia poco convenzionale (temaprivilegiato in tutte le pellicole di Yelena Gavrilko, tutti tratti del resto da racconti"popolari") tra un pescatore ed un pesce, questo film si caratterizza per un esteticaapertamente iconica e sporca e tuttavia molto ricercata e riuscita: utilizzo di tempera edi feltro per la messa in colori dei disegni, una grafica uniforme tra le decorazioni ed idiversi personaggi (dalle caratteristiche molto "quadrate", quasi "cubiche")... Ma ciòche stupisce è il virtuosismo dell'animazione, soprattutto nei movimenti dellamacchina che risultano ampi e costanti creando una grande fluidità nello spazio.
Dal punto di vista narrativo la storia è apparentemente ciclica (l'inizio del filmsembra corrispondere alla sua conclusione), tuttavia alcuni particolari (la conchigliaportacenere rotta ad esempio) smentiscono questa impressione.
Le musiche del film sono tratte da Paul Winter. (via)





Союзмультфильм - Girlfriend (Soyuzmultfilm), (1989)